• Sara e Antonio

    Tanta pioggia, ma anche tanto amore per questa bellissima coppia che dopo aver celebrato il proprio matrimonio è andata a festeggiare nella elegante Villa Faraggiana.

  • Beatrice e Davide

  • Elena e Giorgio

    Cerimonia: Palazzo Tursi (Genova)

    Ricevimento: Ristorante Le Mille e Una Notte, Camogli (Genova)

     

  • Matrimonio a Sestri Levante

    28 Giugno 2018

    Cerimonia: Ex Convento dell’ Annunciata, Sestri Levante (Genova)

    Ricevimento: Hotel Vis à Vis, Sestri Levante (Genova)

    Da Bristol a Sestri Levante con amore. Una storia che intreccia tante strade diverse nel mondo, dalla Turchia alla Russia, all’ Italia, all’ Inghilterra ma che inizia ufficialmente il suo viaggio insieme sulla suggestiva terrazza dell’ Ex Convento dell’ Annunziata a Sestri Levante, nella famosa Baia del Silenzio.

  • Matrimonio nell’ entroterra di Savona

    5 Maggio 2018

    Cerimonia: Nostra Signora della Neve, Genova.

    Ricevimento: Agrifattoria di Mauro e Chiara, Giusvalla, ( Savona)

    Colore rosso, ambiente rustico e tanta passione: ecco le parole chiave del matrimonio di Maria Vittoria e Alberto! Da Genova all’ entroterra di Savona, passando per il lungomare di Albissola dove ci siamo fermati a scattare qualche foto!

    Il Parere degli sposi:

    Fantastica! Ci sono troppe cose da dire su Giulia , tutte positive.  Lei è super-professionale ma anche attenta, dolce, precisa, discreta (durante il pranzo,ed anche dopo, nessuno ha accusato la presenza dei due fotografi), passionale nel suo lavoro. Avevo delle richieste precise, che a pensarci avrei dovuto dirne altre (ad esempio dei nonni, e alcuni altri parenti) ma quelle poche richieste precisissime che le diedi le rispettò tutte e comunque lei ha saputo cogliere momenti inaspettati. Il PolaroydParty è la stata la chicca del servizio: tutti i nostri amici a cui vi hanno preso parte ne sono rimasti entusiasti! Nel nostro contatto erano previste 300 post-prodotte e non ricordo quante altre in totale. Ebbene, ne ha consegnate 600 post-prodotte motivando il tutto con un “mi sono fatta prendere la mano”: stupenda. I due poi sono rimasti un po’ più a lungo rispetto all’orario concordato in quanto, viste le avversità del meteo, hanno saputo cogliere che un buco di un’oretta in cui si è riuscito a far niente poteva essere sopperito fotografando e posticipando un po’ il tutto: esempi: il lancio del bouquet, altre polaroid, il nostro primo ballo da marito e moglie. Se non fossero stati così gentili noi ora non avremmo un ricordo di quel momento e le sono davvero grata, anche perché in quanto sposa non avevo idea, lì per lì, che stessero rimanendo di più. Insomma si perde la cognizione del tempo! Quindi grazie mille. Aggiungo inoltre che delle tremila foto non post-prodotte quasi tutte sono uscite perfette anche senza ritocchi (almeno ciò sembra ad un occhio non professionale e sinceramente siamo felicissimi di questo!). La Confezione in cui ci è stata data la chiavetta (più 50 foto 10×15 già stampate) è elegante e rustica in legno, con scritte incise. Grazie ancora Giulia, per averci permesso di ricordare al meglio questo giorno…

    Maria Vittoria & Alberto

  • Matrimonio a Noli, Savona.

    30 Agosto 2018

    Cerimonia. Il Paradiso di Manu, Noli. ( Savona)

    Ricevimento:Il Paradiso di Manu, Noli. ( Savona)

    Laura e Nicholas si sono sposati il 30 Agosto 2018, in una giornata poco estiva ma molto autunnale. Il calore degli amici e l’ affetto dei parenti hanno reso la loro giornata sicuramente indimenticabile! 

    Il parere degli sposi:

    “Una sicurezza, nonostante le avversità! Ebbene sì, sono una di quelle spose a cui il meteo non ha proprio voluto dare una mano! Probabilmente l’unico giorno di agosto in cui ha piovuto, eccome se ha piovuto! Ma Giulia non si è persa d’animo e noi ci siamo fatti trascinare dalla sua positività, nonostante il freddo, le scarpe bagnate ed il tempo avverso è riuscita a fare un capolavoro e a realizzare un servizio sopra ogni aspettativaIl suo stile ha combaciato perfettamente con le nostre richieste e la sua presenza è quasi impercettibile, tutto perfetto!”

    Laura e Nicholas

     

     

     

  • Matrimonio a Serravalle Scrivia

    21 Ottobre 2018

    Cerimonia: Chiesa di Borgo Fornari ( Ronco Scrivia)

    Ricevimento: Villa La Bollina, Serravalle Scrivia (Alessandria)

    I colori dell’ autunno e un cielo intensamente azzurro hanno fatto da cornice al matrimonio di Veronica e Luca.  Ho adorato gli spazi ampi del Golf club e i vigneti di questa splendida location a due passi dal’ outlet di Serravalle! Una bellissima festa con tantissimi parenti che dal Brasile hanno travolto tutti con la loro energia!

     

  • Matrimonio a Milano

    1 Settembre 2018

    Cerimonia. Chiesa di Santa Francesca Romana, Milano

    Ricevimento: Le Terrazze di via Palestro, Milano

    All’ inizio di Settembre ho lasciato la mia amata Liguria e ho raggiunto il centro di Milano per fotografare il matrimonio di questa bellissima coppia. 

  • Matrimonio nella Langhe Piemontesi

    10 Giugno 2018

    Il paesaggio tipico delle langhe piemontesi, colline basse, vigneti e papaveri rossi, hanno fatto da sfondo al matrimonio di Emanuela ed Emanuele.

    Una bellissima festa con tantissimi bambini!

  • Matrimonio a Camogli

    14 Aprile 2019.

    Cerimonia: Comune di Camogli (Genova)

    Ricevimento: Ristorante Vitturin, Recco. (Genova)

    Silvia ed Emanuele sono una coppia giovanissima, innamorata e desiderosa di affrontare la vita per sempre l’ uno al fianco dell’ altra. Tra di noi è instaurata subito una bella sintonia appena ci siamo conosciuti in studio e questo ci ha permesso di divertirci molto durante le sessione fotografica del borgo di Camogli. Per fortuna il tempo pazzerello è stato dalla nostra parte e dopo essersi scatenato in un bell’ acquazzone all’ arrivo della sposa in Comune, più tardi la pioggia è cessata e la luce si è fatta davvero splendida.

  • Wooden Box

    “Accumulare bei ricordi, non è forse la sola cosa che possiamo fare nella vita?” Banana Yoshimoto

     

    Made with Love.

     

  • Stories about Autism

    “Stories about Autisme”

    Questo reportage fotografico è il tentativo di raccontare, attraverso una serie di fotografie, momenti di quotidianità di persone con autismo e il loro modo di relazionarsi con gli altri, con i genitori e con i fratelli, con gli animali di compagnia, con gli educatori o con la fotografa stessa. Per fotografare queste persone con sindrome dello spettro autistico mi sono dovuta avvicinare a loro in modo sempre diverso: ho dovuto far ascoltare il click della mia macchina fotografica a Simone un po’ di volte, perché lui si abituasse a quel rumore e mi sono dovuta arrampicare su un albero per raggiungere chi non voleva scendere. Ho dovuto prendere il ritmo di chi continuava a dondolarsi, e ho dovuto usare una mano sola, anche se questo significava rischiare di avere una foto mossa, perché qualcuno non voleva lasciarmi andare. Ho deciso di realizzare questo reportage perché penso che nelle persone con autismo ci sia qualcosa di poetico e tragico al contempo, un mondo nascosto, fatto di sguardi sfuggevoli o a tratti insistenti, di crisi e di talenti, di affetto e di tormenti, che forse la fotografia sarebbe riuscita ad esprimere e a raccontare. Nelle antiche credenze popolari l’autismo era attribuito alle fate che si pensava sostituissero di nascosto i propri figli con quelli umani. Oggi è considerato una sindrome comportamentale, causata da un disordine dello sviluppo biologicamente determinato: ha una prevalenza di 1 caso ogni 1000 e colpisce i maschi in misura maggiore rispetto alle femmine. La persona che ne è affetta manifesta un comportamento caratterizzato da una marcata diminuzione dell’integrazione socio-relazionale e della comunicazione con gli altri ed un parallelo ritiro interiore. Si manifesta quasi sempre entro i primi 3 anni di vita e se i sintomi possono inizialmente sembrare simili alle caratteristiche dell’introversione, col passare del tempo si rivelano come comportamenti notevolmente anomali e incomprensibili che espongono la persona a un alto rischio di isolamento sociale, dovuto a gravi alterazioni in varie aree funzionali. Le persone autistiche hanno difficoltà ad instaurare un contatto visivo diretto e manifestano un’apparente carenza di interesse e di reciprocità relazionale con gli altri. Tendono ad isolarsi e si mostrano emotivamente indifferenti agli stimoli o talvolta ipereccitabil agli stessi.È una condizione permanente che accompagna il soggetto per tutta la vita, ma le caratteristiche del deficit sociale possono migliorare nel tempo con un adeguato trattamento ad ampio raggio. Una persona autistica ha bisogno di diagnosi e presa in carico abilitativa precoce ed intensiva, con trattamenti continuativi e mirati per acquisire e mantenere abilità, aumentare autonomie, comunicazione, integrazione e adattamento sociale.

  • Spa Party

    Dimenticatevi i giochi di gruppo, le torte di Frozen e gli animatori vestiti da Minion: oggi le feste di compleanno si fanno nei centri estetici.

    Lo Spa Party è l’ ultima tendenza in fatto di compleanni ed è un fenomeno tutto americano, appena arrivato oltreoceano, destinato a bambine tra i 5 e 12 anni.

    A prendersi cura della piccola festeggiata e delle sue amichette sono delle vere professioniste della bellezza e i trattamenti sono mirati ad una clientela under 14: manicure glitterate, pedicure profumate, maschere per il viso ai fiori, massaggio rilassante alla schiena, tatuaggi temporanei all’acqua, ombretti scintillanti, lucidalabbra alla ciliegia e acconciature da principessa. Un pomeriggio all’ insegna del relax e del divertimento, per le bambine che, avvolte da accapatoi rigorosamente fucsia, potranno dedicarsi ad un gioco che spesso amano: “farsi belle” e imparare così a prendersi cura di sé stesse.

    Favorevoli o contrari a questa nuova moda?!

  • Welsh days

    Mentre aspettavo di imbarcarmi sul mio volo per Cardiff, ho sentito una signora che, dopo aver letto il nome di questa città sul tabellone delle partenze, chiedeva al marito dove si trovasse.

    Il Galles è un paese poco di moda, sappiamo che esiste, ma spesso non sappiamo molto di più su di esso e sulla sua gente. Io sono tornata lì per la quarta volta, dopo 20 anni: una toccata e fuga di pochi giorni per riassaporarne l’ odore di mare e di pesce fritto, il caffè fumante, il vento tagliente e la cordialità dei suoi abitanti.

    Da Cardiff, dopo aver affittato una macchina e attraversato stradine improbabili, mi sono diretta subito a Swansea, la località che per diverse settimane mi ha ospitata durante le mie estati da ragazzina, dopodiché ho raggiunto Hay on Wey.

    Hay on Way è un piccolo villaggio che conta poco più di 1400 abitanti ma ben 40 librerie: di seconda mano, di libri nuovi, per bambini, di poesie, all’ aperto, al coperto…ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti. Inutile dire che questo piccolo paese, sperduto tra le colline gallesi inizia ad attirare sempre più turisti e curiosi tra le sue stradine e i suoi scaffali pieni di libri.

    Terza e penultima tappa del mio viaggio, prima di dirigermi a Cardiff: Tenby. Siamo nel Pembrokeshire, parco nazionale del Galles, e Tenby è una località turistica che merita sicuramente una visita. E’ caratterizzata da casette colorate dalle tinte pastello e si sviluppa tra due spiagge chilometriche, South Beach e North Beach, mete preferite di surfisti e amanti delle onde.

  • Nuova collaborazione!

    E’ iniziata per me una bellissima avventura in qualità di Docente di Fotografia, Livello base presso l’ Accademia Professionale Area Domani!

    Sono entusiasta e felice di questo incarico, spero di insegnare nel migliori dei modi le basi della fotografia e trasmettere la mia passione e le mie competenze agli studenti! La classe del primo corso, iniziato proprio ieri è composto da 5 giovani e motivati ventenni alla ricerca della propria strada…chissà se anche loro la troveranno nella fotografia?

  • Liberamente ispirate da…

    Ecco un gioco che amo proporre durante i miei laboratori di fotografia: un viaggio nel tempo attraverso la fotografia!

    Esercitarsi ad osservare come è stata composta la foto, ricreare una location simile, interpretare le espressioni dei soggetti ripresi!

    Scattare!

    Ecco una serie di fotografie liberamente tratte e ispirate da alcuni degli scatti dei più famosi maestri della Fotografia, come Robert Doisneau, Eliott Erwitt, Letizia Battaglia ed Henri Cartier Bresson

  • Elephant Care Park, Northern Thailand

    In Thailandia, nonché nelle religioni Buddhista e Induista, l’ elefante è un simbolo molto importante e venerato dalla popolazione, tanto che il governo gli ha attribuito una Festa Nazionale il 13 Marzo per rendergli omaggio. Questo splendido animale è ritenuto simbolo dia forza, dignità, pazienza, saggezza, longevità e felicità nonché portatore di buona fortuna, eppure l’ elefante asiatico, come il cugino più grande, del continente africano, è ormai a grave rischio di estinzione. Il bracconaggio per le zanne di avorio e per la pelle, lo sfruttamento dell’ animale nel circo e  nei trekking turistici,  il suo utilizzo per il trasporto del legname e la deforestazione stanno minacciando questi splendidi animali da decenni. Nel Nord della Thailandia, nella provincia di Chiang Mai esiste un vero e proprio santuario degli elefanti: l’ Elephant Nature Park è un’ area protetta in cui questi animali vengono portati in salvo, curati, rispettati e accuditi. Il parco è stato fondato nel 1990 ed è gestito per lo più da volontari  che si occupano non solo di accudire gli elefanti spesso malati o feriti, ma anche di realizzare campagne di sensibilizzazione per un turismo consapevole e rispettoso dell’ animale.

    L’